Elenco blog personale

domenica 19 maggio 2019

Come onde di luce - Poesia di Felice Serino (Spirituali)

Come onde di luce - Poesia di Felice Serino (Spirituali): il già e il non ancora / la prima venuta e la seconda // quando / i cieli si apriranno e // come onde di luce

sabato 18 maggio 2019

Germano Mandrillo, "Meglio non capirsi del tutto"

Divergenze e altre poesie con commenti di R. Piazza

Commenti di R. Piazza a Divergenze e altre

.


Divergenze

la luna
china sulle mie notti disfatte
di poeta in erba
a carpire versi da "urlo"
beat ante litteram
coi sogni di gloria nel cassetto
in cerca della parola
luminosa che "spacca"

e tu rivolto alla mia
"crisalide"
che andavi blaterando nel
citare la preistoria
carducci et similia

© flymoon aka f. serino

*

Poesia bella e alta nella sua forma armonica nel fluire dei versi in due strofe. Nell'incipit è detta la luna di leopardiana memoria che è china sulle notti disfatte del poeta in erba in cerca della parola luminosa che spacca e salva. La luna stessa diviene simbolo dell'inconscio e del principio femminile ispiratori di Serino. Nella seconda strofa il poeta si rivolge ad un "tu" imprecisato ed è detta la "crisalide" del poeta che diviene metafora dello schiudersi dei versi stessi dal silenzio. Lo stesso "tu" blaterava sulla preistoria della poesia citando Carducci, rappresentante di un'altra stagione poetica.

Raffaele Piazza

* * *



Un cielo ci nasce

dal peso mortale
un cielo ci nasce

penetra luce
nella ferita più fonda

siamo respiro cosmico
legati a una stella
di sangue
originaria armonia
che nel vivere si frange

© flymoon

*


Altissima poesia sulla genesi della vita e dell'essere. Proprio dal limite sgorga il cielo della nascita nel distico iniziale e nel secondo è detta la luce che entra nella ferita più profonda che è proprio quella di esserci sotto specie umana. Nella terza strofa il poeta introduce una visione cosmica per cui siamo tutti respiro cosmico legati ad una stella di sangue genetica e armonica che nell'esistere trova ontologicamente il suo ritmo anche se si perde la libertà iniziale.

Raffaele Piazza

* * *


Senza titolo

ora
il mio sangue si eleva
al battesimo della luce

vedi
sono fiorito

e la morte non la ricordo più

sono uscito da lei come da un fiume
di tenebra

© flymoon

*



Poesia bella. alta e mistica. E' presente un ottimismo in tutte le quattro parti del testo legato ad un forte senso di magia e sospensione. Il sangue è battezzato dalla luce, il poeta fiorisce, dimentica la morte, uscendo da lei come da un fiume di tenebra: sono tutte immagini efficaci e icastiche e la vaghezza è accentuata dal titolo che è presente ma consiste nel sintagma "senza titolo".

Raffaele Piazza


* * *



Luce di luna

(l'ispirazione)

ti dai d'amore e in veste
notturna t'ammanti
all'occhio del cielo

in silente vaghezza
il tuo porgerti china
sul sangue che ridèsti

nell'essere mio: m'irradia
d'epifanie luce
di luna

© flymoon

*


Poesia sul tema dell'ispirazione, l'epifania che dà al poeta la prima parola dalla quale sgorgano tutte le altre. Nell'incipit il poeta dice all'ispirazione stessa che si dà d'amore. E c'è un gioco di un vago misticismo naturalistico quando l'ispirazione è vista come magico gioco di luce lunare a entrare nel suo sangue. Componimento di vaga e grande bellezza.

Raffaele Piazza

* * *



A darti l'abbrivio

a darti l'abbrivio
sarà forse l'urlo
del fiore che s'apre

creare
è del funambolo senza rete o
è come andare su vetri
una parola un taglio

© flymoon

*


Raffaele Piazza
Se l'abbrivio si definisce come impulso iniziale qui può essere inteso come il primo verso che è dato al poeta da forze sconosciute, quello dal quale sgorga tutta la poesia. Bellissima la sinestesia dell'urlo del fiore che s'apre come genesi dell'atto creativo. E il poeta stesso è paragonato al funambolo che cammina senza rete sul filo.

venerdì 17 maggio 2019

giovedì 16 maggio 2019

Alessia sicura

Alessia sicura


Oltre il tempo la vita di Alessia
parallela a quella d'innamorata
ragazza di Giovanni e dell'amore.
Guarda un fiore per la Madonna
Alessia e non lo coglie sottesa
alla pervicace azzurrità.
Amore che dà fragole e non figli
per ora per Alessia in un momento
quando gli dice che deve stare
attento. Vita duale di Alessia
a culminare nel giardino segreto
di Mirta per la vittoria e una storia
altra è. Alessia sicura mentre
appaiono i cancelli di platino
dell'esistere e sta infinitamente
all'aria aperta Alessia.

Raffaele Piazza

Libera Alessia nei sedici anni

Libera Alessia nei sedici anni


Casa libera per Alessia
(partiti il fratello e i genitori).
Nella sua cameretta - porto
Alessia chiede alla Madonna
che Giovanni non la lasci
e il Rosario prega nella
mano affilata. Poi il sole
esce e si veste di tinta fragola
Alessia e pensa a Mirta.
Chiama Giovanni e dice
che stasera lo faranno
all'Albergo degli Angeli
e Alessia dice di non prenotare
perché è sola a casa
così risparmia euro
Felice Giovanni le dice
d'indossare i jeans sdruciti
e scarpe nere con la zeppa.
Felice Alessia fa un'altra preghiera.

Raffaele Piazza

Ed è un presentire - Poesia di Felice Serino (Impressioni)

Ed è un presentire - Poesia di Felice Serino (Impressioni): siamo buchi neri / affamati di cielo // ed è un presentire / come una mano sulla spalla / il doppio celeste che / chiama dall' intime fibre // estrae dalle viscere la memoria e / la custodisce nell' akasha // attende il ricongiungersi / nell' abbraccio cosmico