sabato 13 agosto 2016

Paul Celan


PAUL CELAN
SALMO
.

Nessuno ci impasta più con terra e argilla,
nessuno evoca la nostra polvere
Nessuno

Sia lode a te, Nessuno.
Per amor tuo
fioriremo.
Incontro a te.

Noi siamo
fummo
e resteremo sempre
un Nulla che fiorisce:
la rosa di Nessuno.

Con
lo stelo lucente come anima
con lo stame ebbro di cielo,
la corona imporporata
dalla parola, che cantammo
sopra, oh al di sopra
della spina.


[trad. Mario Specchio]



Nessun commento:

Posta un commento