sabato 15 ottobre 2016

Commento a CASA DI RIPOSO (2)


Casa di riposo (2)

-nella vita chi non si dà muore
mangia se stesso- sentenzia
il "saggio" in degenza

la nuvola 
di vapore dalla cucina offre
un che di magico un familiare
tepore

là fuori un mondo che vive
la recrudescenza dell'inverno - gli alberi
orfani di foglie e canti

Felice Serino

*

Commento di Anna Maria Cherchi su scrivere.info:


I profumi, i sapori, spesso i colori rendono accoglienti luoghi che altrimenti sarebbero tristi. La casa di riposo, fa pensare alla solitudine di chi ormai in età avanzata, o per mancanza di parenti o altre ragioni, finisce la sua vita. L'autore abilmente, nei suoi versi riesce ad abbellire e renderla accogliente coi profumi della cucina. Complimenti, è bella!

Nessun commento:

Posta un commento