sabato 18 marzo 2017

AD ALTEZZE SEGRETE con commento



AD ALTEZZE SEGRETE
(volontariato)

sperimentare l’Indicibile

spendersi
in un percorso di amore
il cuore aperto
ad altezze segrete

sperimentare l’Altro da sé
nel diversamente abile – pasta da
modellare: ci affondi
le mani e ci rivolti
la vita –
lui ti ricambia con l’oro
di un sorriso

2006

******************************


Una scrittura poetica sui temi sociali è un carme civile, non è una poesia di facile pianto e sdolcinate commiserazioni che il più delle volte prendono senso sulla carta e non nella realtà, è propensione lirica volta a far luce e denunciare, in questo caso a valorizzare il volontariato ed il poeta lo fa con una lirica breve, viva, scarna ma pregnante, priva di artifici retorici, delicata e musicale, una poesia che “leva” quanto è superfluo, descrittivo, didascalico per “elevare” a quelle “altezze segrete”, sconosciute ai più. I suoi versi sottolineano quell'atto “indicibile” d'amore senza pretese, quell'allargare le mani a chi ne ha bisogno senza sapere chi si cela dietro parentesi di Vita vissuta con la consapevolezza di non poterlo fare, “l' affondare le mani" in quella “pasta da modellare” umana così diversa ed essere gratificati dall'oro prezioso di un sorriso! Righe poetiche dal retrogusto dolce bevute d'un sol sorso dalla tazza della Poesia. Complimenti all'autore!

Nina Esposito

Nessun commento:

Posta un commento